News

Etna. Attività vulcanica del 19 aprile 2020

Etna. Attività vulcanica del 19 aprile 2020

Ieri mattina un episodio di attività stromboliana al Nuovo Cratere di Sud-Est dell’Etna   Nella mattinata del 19 aprile 2020, al Nuovo Cratere di Sud-Est dell’Etna è avvenuto un episodio di attività stromboliana e modeste fontane di lava, accompagnate da emissione di cenere. Questa attività è iniziata intorno alle ore 09:15 (locali), e ha generato…

L’avviso dall’INGV, nessun nuovo cratere nella Solfatara Area Piscirelli

L’avviso dall’INGV, nessun nuovo cratere nella Solfatara Area Piscirelli

Queste le dichiarazioni dell’INGV in merito a un video fake che gira in rete sulla Solfatara Area Piscirelli. In merito ad  un video che in queste ore sta girando in rete che riporta notizie allarmistiche relative ad  un “cratere” che si sarebbe formato “durante le festività pasquali” nell’area flegrea, l’INGV dichiara quanto segue Il “cratere”…

Terremoto di Magnitudo 4.2 in Provincia di Piacenza, altri eventi dopo quello di stamane

Terremoto di Magnitudo 4.2 in Provincia di Piacenza, altri eventi dopo quello di stamane

Terremoto di magnitudo Mw 4.0 avvenuto nella zonaa  SE di Cerignale (PC), alle 11:42:51 (UTC +02:00) COMUNICAZIONE DEL DIPARTIMENTO DELLA PROTEZIONE CIVILE   Alle 12:57 di stamane, dal Dipartimento della Protezione Civile viene comunicato che, a seguito dell’evento sismico registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia di Piacenza alle ore 11.42 con magnitudo…

Il buco dell’ozono si sta lentamente chiudendo al Polo Sud. Situazione diversa in Artide

Il buco dell’ozono si sta lentamente chiudendo al Polo Sud. Situazione diversa in Artide

Il buco dell’ozono al Polo Sud migliora, al Polo Nord, invece, si apre un altro buco, ma, per gli studiosi, sarà temporaneo L’assottigliamento dello strato di ozono in atmosfera, il “buco dell’ozono”, presente ormai da quarant’anni sopra l’Antartide sta lentamente diminuendo, grazie alle azioni intraprese dopo il protocollo di Montreal, sigillato nel 1987, che ha…

MAREMOTI: POTENZIATO IL SISTEMA D’ALLERTAMENTO (SiAM)

MAREMOTI: POTENZIATO IL SISTEMA D’ALLERTAMENTO (SiAM)

Maremoti: da oggi istantanea la trasmissione dati dall’ISPRA all’INGV   Il Sistema di Allertamento nazionale per i Maremoti generati da terremoti nel Mar Mediterraneo (SiAM), sotto il coordinamento del Dipartimento della Protezione Civile, compie un altro importante passo avanti. Dai primi giorni di aprile 2020, infatti, i dati di livello del mare vengono trasmessi pressoché in…

Crollo del ponte in provincia di Massa Carrara

Crollo del ponte in provincia di Massa Carrara

Ieri il crollo del ponte ad Aulla, in provincia di Massa Carrara, sulla strada provinciale 70. Le foto di GOOGLE MAPS parlano da sole! Ieri mattina improvvisamente è totalmente crollato il ponte che si trova in località Albiano Magra (Massa Carrara) al confine tra Liguria e Toscana e collega la Sp70 con la Sp62.  …

E’ la notte della Superluna!

E’ la notte della Superluna!

E’ la notte della Superluna! La terza dell’anno, dopo quelle di Febbraio e Marzo 2020 un’occasione da non perdere per scoprire la bellezza del cielo notturno. Appare il 7% più grande e il 15% più luminosa di una normale Luna piena, questo perché si aggiunge la fase di Luna Piena in prossimità della minima distanza…

Terremoto di magnitudo ML 3.0 a Marcellina (RM)

Terremoto di magnitudo ML 3.0 a Marcellina (RM)

Come si evince dal sito internet dell’INGV, un terremoto di magnitudo ML 3.0 è avvenuto nella zona a 1 km Est di Marcellina (RM), alle 02:12:20 (UTC +02:00) ora italiana con coordinate geografiche (lat, lon) 42.03, 12.82 ad una profondità di 16 km. Il terremoto è stato localizzato da: Sala Sismica INGV-Roma. Queste le città…

INGV. Uno studio sismologico rivede il ruolo della struttura geologica sullo scuotimento di Onna (AQ) durante il terremoto del 2009

INGV. Uno studio sismologico rivede il ruolo della struttura geologica sullo scuotimento di Onna (AQ) durante il terremoto del 2009

Nella distruzione di Onna, frazione de L’Aquila, avvenuta a seguito del terremoto dell’aprile 2009, è stata determinante la struttura geologica del sito che, con il suo substrato roccioso profondo circa 200 metri e presente al di sotto dei depositi alluvionali, ha assunto un ruolo fondamentale sull’entità dello scuotimento   A seguito del terremoto del 6…

INGV, i licheni per il monitoraggio magnetico dell’inquinamento atmosferico a Milano

INGV, i licheni per il monitoraggio magnetico dell’inquinamento atmosferico a Milano

I licheni come “centraline” per la caratterizzazione del particolato fine atmosferico a Milano: è questo l’oggetto dello studio condotto da INGV, Università di Siena e Università Federico II di Napoli Le proprietà magnetiche dei licheni trapiantati ed esposti in città costituiscono un valido indicatore del bioaccumulo di metalli pesanti – quali ferro, cromo, rame e…